Le Città Sotterranee raccontate da Cremona Sotterranea

Viaggio nel mondo ipogeo

speciale viaggi nelle città sotterranee

Nata nel 2010 dalla passione di Annibale Zanetti, Saba Rivaroli e Monica Pedroni, Cremona Sotterranea racconta quella parte della nostra città che calpestiamo quotidianamente, ma di cui non tutti siamo a conoscenza.
Per parlarci dei tesori nascosti di Cremona e non solo, abbiamo intervistato Saba Rivaroli, vicepresidente di Cremona Sotterranea ed appassionata del mondo ipogeo.

Cosa sono per lei le Città Sotterranee?

Le città sotterranee sono scrigni che racchiudono parte della propria storia, nascondono resti di edifici, celano costruzioni, svelano percorsi talvolta sconosciuti ai più. Ogni città sotterranea custodisce i resti del proprio passato, conserva le proprie opere d’arte e si rinnova grazie a tecnologie all’avanguardia che utilizzano prevalentemente il sottosuolo: reti tecnologiche che rendono la città confortevole, pulita, riscaldata ed illuminata.

Talvolta, nel sottosuolo delle città, si trovano ambienti così ampi e articolati da costituire una vera e propria città ipogea.

Il mondo sotterraneo rivela tutte quelle attività che l’essere umano, nel corso dei millenni, ha svolto nel sottosuolo in funzione della vita in superficie. Diversi sono stati i motivi che hanno spinto l’uomo ad insediarsi nel sottosuolo fin dai tempi più remoti: lo sfruttamento delle risorse in esso racchiuse, la possibilità di vivere e muoversi al suo interno, la possibilità di trovarvi protezione.

Solo successivamente, in epoca storica, si è incominciato ad usare il sottosuolo per la costruzione di impianti quali acquedotti, fognature, cisterne per acqua etc.

Il mondo sotterraneo appartiene a tutto ciò che ci circonda anche se non si vede. Tutto ciò che si trova sotto i nostri piedi, nel sottosuolo, ci “appartiene” nella misura in cui l’attenzione e la conoscenza ci portano a rispettarlo; tutto ciò che rispettiamo è oggetto di cura, manutenzione e conservazione in modo che rimanga fruibile il più a lungo possibile.

Come è nata la passione per il mondo sotterraneo?

 

La passione per il mondo sotterraneo è nata percorrendo un canale al di sotto della città di Cremona; è nata scoprendo altre realtà urbane nascoste, testimonianze di un passato comune e di una cultura condivisa.
Calarsi nell’oscurità e riemergere ogni volta è un’esperienza rigenerante. Esplorare il sottosuolo è come andare alla ricerca delle nostre radici; nel sottosuolo ci si sente più vicini a noi stessi e si può scoprire ciò che di profondo si trova in ciascuno di noi.

I luoghi più affascinanti che ha visitato? E Il viaggio più bello?

 

Viaggiare nelle città sotterranee è come viaggiare indietro nel tempo. L’Italia e il mondo intero possiedono al di sotto dei tessuti urbani mondi affascinanti da scoprire. Ricordo il fascino elettrizzante di Narni e Orvieto, Torino, Bergamo, Soncino, e l’elenco potrebbe proseguire all’infinito. Ogni città segreta merita di essere visitata e il viaggio più bello è quello che ancora mi aspetta!

Cos'è e come è nata Cremona Sotterranea?

L’Associazione “Cremona Sotterranea-Aps”, costituita nell’anno 2010, promuove la speleologia urbana nella città di Cremona; studia, ispeziona e documenta le cavità artificiali esistenti nel sottosuolo della città ove, oltre a numerosi reperti archeologici, si trovano strutture sotterranee di diversa natura e funzione: ghiacciaie, rifugi antiaerei, pozzi, sepolture, cripte, canali, cunicoli per il collegamento di edifici civili e religiosi. E’ nata dal sodalizio dei tre soci fondatori appassionati dei misteri del mondo sotterraneo.

 

Si ringrazia Saba Rivaroli e Cremona Sotterranea per la cortesia. Per tutte le info su Cremona Sotterranea e per iscriversi potete visitare il sito www.cremonasotterranea.it

© Copyright 2021 Viaggi Nobile | All rights reserved